in

Migliori Ristoranti Italiani a Barcellona: due sono avellinesi

Il successo dello chef Pietro Leonetti (Cucine Mandarosso) e dell’imprenditore Danilo Di Monaco (Bell’e Buon)

La cucina italiana spopola in tutto il mondo ma sono spesso il cibo del Sud Italia a riscuotere il maggiore successo all’estero. Tra i migliori ristoranti di Barcellona spiccano due avellinesi: ‘’Le Cucine Mandarosso‘’ e ‘’Bell e Buon’’, due ristoranti in cui lo spirito della cucina irpina caratterizza ogni singolo piatto servito.

Entrambi i locali sono frutto del lavoro di campani emigrati che hanno deciso di trasformare la nostalgia di casa in un’ottima base di partenza per dare vita a un’attività che non poche soddisfazioni sta dando loro. Andiamo insieme a scoprire qualcosa di più su questi due ristoranti avellinesi che hanno conquistato la Catalogna a suon di tradizione irpina.

Le cucine Mandarosso

L’idea di un ristorante basato sulle ricette tipiche della tradizione irpina, quelle tramandate di generazione in generazione da nonne, zie e parenti vari, nasce nel lontano 2002 quando un gruppo di studenti inizia a riunirsi in cene a base di piatti tradizionali. Il songo si concretizza a inizio 2007 quando uno di questi studenti ora trasferitosi a Barcellona, con l’aiuto della famiglia irpina che mai abbandona i suoi figli, da vita a un ristorante nella metropoli catalana, un ristorante italiano, anzi irpino, dall’accattivante nome ‘’Le Cucine Mandarosso’’. A gestirlo c’è l’avellinesissimo Pietro Leonetti.

Può sembrare troppo semplice dall’esterno giocarsi la carta della nostra cucina tradizionale per avere successo all’estero, ma è molto più semplice a dirsi che a farsi: infatti, le aspettative da un cuoco italiano sono sempre alte e bisogna impegnarsi per non deluderle. La tradizione ereditata dalla famiglia avellinese e una buona dose di creatività fanno sì che ‘’Le Cucine Mandarosso’’ diventino in non troppo tempo un punto di riferimento per gli appassionati del buon cibo in Catalogna e oggi, a undici anni dalla sua inaugurazione, questo gioiellino della tradizione irpina in giro per il mondo rappresenta uno dei migliori ristoranti italiani presenti a Barcellona. A deliziare i clienti di questo locale sono soprattutto i dolci che si ispirano all’arte dell’antica pasticceria avellinese, anch’essa eredità di famiglia.

Bell e Buon

‘’ BelleBuón” è una espressione partenopea che rappresenta una sorpresa o qualcosa di inaspettato, tendenzialmente è un “piacevole stupore“. La ridondanza dei due vocaboli, “Bello” e “Buono”, conferisce una sensazione di sazietà vocale. Tutto questo si rispecchia nella cucina di questo ristorante, fatta di antichi valori, di sapori genuini e di un piacevole stupore in ogni sua portata’’, con queste parole molto evocative il ristorante ‘’Bell e Buon’’ si presenta sul suo sito internet ufficiale e spiega l’origine del loro nome anche a chi ha meno dimestichezza con il dialetto campano.

Anche per questo locale quindi la tradizione italiana, campana e irpina è alla base del successo riscontrato in una città aperta e multietnica come Barcellona che non ha nessun tipo di difficoltà ad aprire stomaco e portafogli verso chi sa offrire gusto e qualità di un’altra terra. Un progetto ideato, voluto e fatto crescere da Danilo Di Monaco, altro avellinese che si è trasferito nella capitale della Catalunya.

Cosa ne pensi?

300 punti
Upvote Downvote

Total votes: 0

Upvotes: 0

Upvotes percentage: 0.000000%

Downvotes: 0

Downvotes percentage: 0.000000%

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Muoversi in comodità ad Avellino con TaxiAvellino.it

Ariano Irpino, il video del candidato della Lega diventa virale