Il gelato è da secoli una specialità italiana apprezzata in tutto il mondo. Fuori dal nostro paese l’abbinamento “gelato italiano” è marchio di bontà e artigianalità. Per il suo complesso procedimento di preparazione, il gelato italiano è sempre artigianale. Ogni artigiano, poi, contribuisce a migliorare la ricetta e ad introdurre nuove innovazioni.

Uno di questi è la Gelateria Aloha, nome conosciuto alla stragrande maggioranza degli avellinesi per la loro presenza sul territorio da più di vent’anni. Prima a Mirabella Eclano dal 1990 e poi dal 2004 ad Avellino in Via Circumvallazione. Il passo dal mercato locale al mercato nazionale ed internazionale è breve, per questo i gelati Aloha sono in supermercati e ristoranti di tutta Italia e sono apprezzati per un prodotto in particolare.

Come si fa la frutta ripiena di gelato?

Questa è una delle specialità dell’azienda e una delle più amate dai consumatori. La frutta fresca ripiena di gelato incontra perfettamente il gusto dell’estate e non solo. Dal Mandarino, al Limone Amalfitano, alla Mela Annurca DOP Campana fino alla frutta più piccola come albicocca, fragola Camarosa, arachide per composizioni assortite.

Le fasi di produzione sono tutte svolte in maniera artigianale e consistono in:

  • Spremitura del frutto
  • Svuotamento
  • Mantecazione (riempimento di gelato
  • Assortimento
  • Confezionamento in diversi formati.

Non solo frutta

La produzione di Aloha Gelati non si ferma a frutta ripiena di gelato ma comprende anche sorbetti serviti in bucce di frutta: limone, pesca. Tra i tanti anche creme gelato e sorbetti in barattolo come a banana, cocco, mango (per la serie fruit explosion), ma anche al torrone per incontrare le migliori tradizioni locali. Non solo frutta e non solo estate, poi. Aloha prevede anche un’ottima linea di pandori e panettoni ripieni di gelato o colombe per le festività pasquali.

Novità in arrivo ed importanti riconoscimenti

La linea produttiva è sempre attiva ma anche quella di ricerca e sviluppo per andare incontro a necessità e gusti particolari. Nello specifico alcuni degli obiettivi fondamentali dell’azienda sono la riduzione della quantità di zucchero nei gelati, importanti per ragioni di linea e benessere.

Si lavora anche con l’Università di Salerno e con il Ministero dello Sviluppo Economico per progettare un gelato con alto numero di probiotici. La qualità e la continua ricerca e sviluppo hanno portato Aloha alla vittoria di diversi premi. A Milano è stato premiato due volte alla Fiera Tutto Food; ma anche a Parigi, in ambito internazionale, ha ricevuto il “Premio Innovazione Prodotto”. Sono arrivati tanti altri riconoscimenti per il miglior marketing e il miglior packaging.

Una realtà irpina che si sta espandendo in Italia e all’estero con le radici sempre a Mirabella Eclano, dove tutto iniziò vent’anni fa.

VISITA IL SITO WEB